Primary prevention with cotrimoxazole for HIV-1-infected adults: results of the pilot study in Dakar, Senegal.

Machine translation Machine translation
Categoria Primary study
GiornaleJournal of acquired immune deficiency syndromes (1999)
Year 2001
OBIETTIVI: Valutare l'efficacia e la tolleranza di chemioprofilassi con cotrimossazolo rispetto al placebo negli adulti HIV-1-infetti. DESIGN: randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo clinica nella comunità urbana di Dakar, Senegal. METODI: criteri di ammissibilità di età superiore a 15 anni, HIV-1 o HIV-1 e HIV-2 sieropositività duale, conta delle cellule CD4 inferiore a 400 copies/mm3, nessuna infezione progressiva, nessuna precedente storia di intolleranza ai sulfonamide, la mancanza di grave anemia o neutropenia, e renale o insufficienza epatica. Consenso informato scritto è stato ottenuto. pazienti arruolati hanno ricevuto 80 mg di trimetoprim e 400 mg al giorno di sulfametossazolo o un placebo. I risultati principali sono stati la sopravvivenza e la comparsa di eventi clinici definiti come la polmonite da Pneumocystis carinii, toxoplasmosi cerebrale, la polmonite batterica, enterite infettiva, la meningite batterica, infezioni delle vie urinarie, otite e sinusite batterica, e pyomyositis. RISULTATI: Tra il settembre 1996 e marzo 1998, 297 pazienti sono stati esaminati, e 100 sono stati randomizzati nello studio. Demografiche, cliniche e biologiche dei due gruppi erano simili come la durata media del follow-up (7,7 mesi per il gruppo cotrimoxazole vs 8,0 mesi nel gruppo placebo). Non vi era alcuna differenza significativa tra i due gruppi nella sopravvivenza (hazard ratio = 0,84; 95% intervallo di confidenza [CI]: 0,36-1,94) per la probabilità di occorrenza di eventi gravi, definiti come morte o ricovero ospedaliero (hazard ratio = 1.10; 95 % CI: 0,57-2,13), o della probabilità di occorrenza di eventi clinici (hazard ratio = 1,19, 95% CI: 0,55-2,59). Adeguamento per iniziale della conta dei CD4 non ha modificato questi risultati. Una dose bassa di cotrimoxazole è stato ben tollerato clinicamente come biologicamente; una sola interruzione del trattamento si è verificato come il risultato di una eruzione cutanea moderata (grado 2). CONCLUSIONE: Il nostro studio non mostrano un effetto benefico della chemioprofilassi con basse dosi di cotrimossazolo sulla sopravvivenza o l'incidenza di infezioni opportunistiche o nonopportunistic per i pazienti HIV-1-infetti a Dakar, in Senegal.
Epistemonikos ID: 6680f6e11460cb3114a47a613550325576738b5e
Warning
This is a machine translation from an article in Epistemonikos.

Machine translations cannot be considered reliable in order to make health decisions.

See an official translation in the following languages: English

If you prefer to see the machine translation we assume you accept our terms of use